venerdì 7 settembre 2012

Pranzi anomali

Oggi, a tavola, durante il pranzo.

"Mamma, cacca!"
"Oddio, ma proprio adesso? Non l'hai già fatta, vero?"
"No."
"Andiamo, allora!"

E fin qui, niente di più anomalo del solito, visto che alla terza gnoma che si spannola, questo descritto sopra è un momento di quasi normalità, anche se non ho ancora capito bene cosa porti l'orario in cui si mangia ad essere uno dei preferiti per l'evaquazione. Ma tant'è e mi ci sono assuefatta.

"Mamma, ce l'ho anche io!" arriva urlando la gnoma di mezzo. Per fortuna la micrognoma, per ora, la fa solo nel vasino, lasciando così libero il posto per la sorella.

Con i due terzi della figliolanza impegnata in altre faccende, mi era già passato quasi del tutto l'appetito, che se ne è definitivamente andato quando, di ritorno dal bagno, la gnoma di mezzo, ha deciso di alternare un boccone di spaghetti con il pesce ad uno di brioches con la marmellata, dando vita ad uno dei pranzi più anomali a cui io abbia mai assistito.

4 commenti:

  1. Anchio mi sono sempre chiesta come mai si associa il momento del pranzo/cena con il bisogno del bagno??????

    Certo che pesce e dolci, deve essere una buona forchetta la gnoma di mezzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti, delle tre è quella più cicciotta!!!

      Elimina
  2. Sai cosa mi ricorda....2 elementare festa di compleanno con tutta la classe a casa mia...cioccolata, aranciata, cocacola e una torta chantilly...indovina cosa hanno fatto.....le bibite + cioccolato ed una fetta di dolce assieme ed il tutto mezzo bevuto e mangiato è un miracolo che sono riuscita a rimanere solo...basita!!! Comunque l'evaquazione sempre a tavola...nipote 13 anni idem...ciaooo buona fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordi d'infanzia...
      Ma non mi dire che il momento dell'associazione bagno/pasto dura fino all'adolescenza!?!
      Buon WE anche a te!

      Elimina