mercoledì 19 dicembre 2012

Buongiorno

Ieri...

Svegliarsi con una telefonata spiazzante.
Impiegare qualche secondo per realizzare, per capire.
Preparare la colazione per le gnome con mille pensieri che razzolano in un ineccepibile ordine sparso.
Fare cose senza senso, tipo guardare le tazze vuote e non sapere cosa fare.
Se davvero il mondo deve finire, che lo faccia quanto prima, che ormai sono stanca.

Poi, pian piano, tornare a ragionare, darsi delle priorità, pianificare la giornata, che tanto poi non si sa, meglio andare un passo alla volta.
E, in ultimo, pensare che poteva andare peggio, che, alla fine, tutto tornerà quasi come prima.
Senza conseguenze gravi per nessuno.
Che è andata di lusso.

E poi dicono buongiorno...

9 commenti:

  1. Quando apri gli occhi al mattino sei ancora immerso e confuso nel mondo di morfeo che a ripartire ce ne vuole...poi se arriva la telefonata spiazzante ancora peggio. Devi capire...non c'è verso. poi pian piano la confusione va via e ti organizzi.poi rifletti e forse ringrazi anche Dio. Routine!

    RispondiElimina
  2. Spero non sia niente di grave.

    RispondiElimina
  3. Spero tutto bene. Un abbraccio e buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  4. Ehi mi hai fatto venire l'ansia!
    Senza conseguenze gravi per nessuno è già qualcosa, ma lascia presupporre che ci siano invece delle conseguenze non gravi che sempre conseguenze sono.
    Che ti devo dire...ti abbraccio!

    RispondiElimina
  5. Non so che è successo, ma fatti forza! se non ci sono conseguenze gravi per nessuno non è tanto ma è già qualcosa!

    RispondiElimina
  6. @ tutte:
    Grazie per i vostri commenti che ridanno un po' di ottimismo e per i vostri abbracci che vanno sempre bene. E' che a volte accadono cose che sembrano impossibili.

    RispondiElimina
  7. ehi MOnica, tanti in bocca al lupo!!!

    RispondiElimina