domenica 8 dicembre 2013

Arduo fine settimana




Siamo state, io e le Gnome, a due compleanni in due giorni consecutivi, al chiuso, con trenta bambini urlanti ogni volta, cinquanta palloncini da scoppiare e qualche lite.
Odio le feste rumorose in genere, al chiuso poi, non le sopporto proprio: tutto amplificato.
La prossima volta mi procurerò tappi per le orecchie.
Per fortuna la torta era ottima e abbiamo pure scambiato quattro parole, per quanto possibile, tra genitori.

Ma la cosa più grave di questo arduo fine settimana di dicembre, in cui tutto è contornato da brillanti lucette e sfavillanti decorazioni, primi approcci ai regali e organizzazione di sontuosi pranzi e luculliani cenoni, è stato realizzare improvvisamente, in un raro momento di silenzio in cui sono riuscita a carpire qualcosa dalla tv, che la foca parlante di uno spot di una nota azienda di telefonia si chiama come me.
Unica attenuante è che la voce di cui lo strano animale si serve è della grande, inimitabile, scoppiettante e unica Luciana.






4 commenti:

  1. Anche tu la tv accesa riesci solamente ad ascoltarla a tratti??? ^_^
    Siete sopravvissuti a questa maratona, niente male!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui è impossibile anche ascoltarla a tratti: tutt'al più si riesce a sentire qualche parola...ma non si riesce comunque a capire il senso!

      Elimina
  2. voi mamme siete le persone più eroiche che conosco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patalice! Onoratissima di averti qui!
      Grazie!

      Elimina