venerdì 31 gennaio 2014

Liberiamo una ricetta: tigelle in compagnia




Liberiamo una ricetta #liberericette #freearecipe


La ricetta di quest'anno è quella per passare una piacevole serata in compagnia di amici, tutti prolemuniti.

Ingredienti (per 1 kg di pasta per tigelle, per circa 6 persone):

1 kg di farina
1 bicchiere di acqua
2 bicchieri di latte
1 cubetto di lievito di birra oppure, più comodo, 2 bustine di lievito di birra in polvere
1 cucchiaio raso di sale
2 cucchiaini di zucchero
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva


Procedimento:

Mescolare tutti gli ingredienti in polvere, aggiungere gli ingredienti liquidi e impastare con le mani fino ad ottenere un impasto molto morbido (non importa se si attacca alle dita, al piano, ovunque; se necessario aggiungere acqua e latte). Lasciare lievitare in un capiente contenitore, coperto con un panno da cucina inumidito (io lo bagno sotto al rubinetto e lo strizzo...)
Dopo un paio di ore, iniziare a stendere la pasta con un mattarello e, dopo aver raggiunto lo spessore di circa mezzo centimetro, iniziare a tagliare, preferibilmente in compagnia, con un bicchiere dei cerchi da disporre su vassoi (lieviteranno ancora).
Sempre avvalendosi dell'aiuto di alcune amiche, preparare vari tipi di salumi (salame, mortadella prosciutto crudo, coppa, pancetta e chi più ne ha più ne metta!) su piatti da disporre in tavola.
Cuocere i dischetti ottenuti nell'apposito utensile, questo, per intenderci:


Mangiarle calde, sempre in compagnia, ovviamente, tagliate a metà e farcite con salumi, salse, lardo pesto, formaggi e con tutto quello che vi verrà in mente. Meglio se accompagnate da un ottimo lambrusco, ma solo per gli adulti!



Piacciono tanto anche ai bambini (e gli piace anche impastare e tagliare i dischetti!)

Da non  tralasciare: le ultime non sono degne di essere nominate tali se non si mangiano farcite con nutella!

Necessaria anche la presenza di almeno due coppie di amici con figli, per rendere frizzante la serata. Noi abbiamo provato questa ricetta festeggiando San Silvestro: ci siamo divertiti preparandole, cuocendole, mangiandole, contandole, farcendole, ecc...



Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia.Questa ricetta la regalo a chi legge. Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: per questo la lascio liberamente andare per il web.


8 commenti:

  1. Non avevo mai preparato le tigelle in casa...le ho sempre trovate al super...
    devo devo devo provare!!! Ma quell'arnese per cucinarle è obbligatorio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si: devi!
      Esistono anche piastre elettriche apposta per le tigelle, ma di norma si, ci vuole l'utensile apposito, detto tigelliera!

      Elimina
  2. Uh! ma sei delle mie parti? Tigelle con amici ormai è il nostro capodanno fisso da quando abbiamo casa :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta!
      Le tue parti dove si colloca esattamente? Io abito in lombardia, ma al confine con l'Emilia, la zona terremotata, per intenderci...

      Elimina
  3. Gnam gnam. Me le mangiavo al bar tanti anni fa...mi hai fatto venire voglia...di tornare al bar a mangiarle! (che io in cucina sono una schiappa)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai che non sono poi così difficili da fare!

      Elimina