sabato 19 ottobre 2013

Tempi di crisi



L'ennesimo sabato sera qualunque, in cui ci si è appena sbafati crepes con la nutella fatte in casa, che poteva passare in relax davanti alla tv con una Gnoma a caso in braccio, si è trasformato in una serata diversamente divertente, sopratutto per Nonna Mimi.
In tempi di crisi, come quelli che stiamo attraversando, può succedere, infatti, di trovarsi sul balcone di casa, in pieno centro, alle nove di sera, uno sconosciuto, salito arrampicandosi come un gatto per la grondaia.

Segue telefonata concitata alle forze dell'ordine e successivamente a me.
E anche altri episodi della stessa natura in zona, alcuni dei quali andati a buon fine per la banda di  manigoldi.

Nei giorni successivi, a chi le chiede se si è spaventata, la nonna in questione risponde svelta che purtroppo è stata maleducata: non ha avuto la prontezza di offrire un caffè al suo visitatore...


8 commenti:

  1. Che paura di spavento! Il caffè me lo bevo io, valà!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A te più che volentieri, un caffè!
      Quando vuoi!

      Elimina
  2. Sì, in faccia il caffè ci voleva e bello caldo! Mitica nonna Mimì, che prontezza d'animo. E' la cosa che temo di più, trovarmi faccia a faccia con dei ladri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà è rientrata in casa urlando...
      Col senno di poi, le sue risposte tendono all'esilarante, ma solo per sdrammatizzare...

      Elimina
  3. complimenti, blog molto interessante! ero alla ricerca di blog per noi mamme diversi dai soliti blog ! ti va di seguirci?

    "Le luxe doit être confortable..." http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/il-lusso-deve-comodo-nona-luna/

    grazie
    Mari

    RispondiElimina