lunedì 14 maggio 2012

Festa della mamma

Tra venerdì e sabato ho ricevuto:
un libro artigianale tutto scritto, disegnato e colorato dalla gnoma grande, più tre oggettini in cera d'api fatti da lei durante la visita ad una fattoria didattica, il tutto accompagnato da poesia recitata magistralmente;
un ciondolo a forma di fragola molto carino, ma dall'autore sconosciuto, recapitatomi dalla gnoma di mezzo, unitamente ad grosso fiore rosso in cartone con poesia scritta sui petali, necessitante qualche aiutino nell'esposizione;
un mazzolino di tulipani multicolor, composti da stelo-cannuccia, corona ricavata dai contenitori in cartone per le uova, colorati di giallo, rosso e blu, e foglia in cartoncino verde con annessa poesia, che necessita però di traduzione simultanea, dalla micrognoma.
Tutti molto elogiati, in quanto carinissimi e fatti con il massimo impegno.
Ma le cose che ho preferito sono stati i sorrisi e l'entusiasmo che le gnome, indistintamente, non celavano mentre osservavano la mia reazione alla scoperta dei doni, e i baci schioccosi e le strette forti forti del dopo poesia.

6 commenti:

  1. Qui urgono foto per documentare i doni delle gnome!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se ne avrò il tempo: quello della micrognoma non è più molto in sè...diciamo che ora sono tulipani appassiti!

      Elimina
  2. questo è un aspetto bellissimo dell'essere mamma!!!! a volte pronuncio la parola e non mi sembra vero...poi la dice il mio patatino ed io mi sciolgo come neve al sole!

    RispondiElimina
  3. Che bello, i regali handmade sono quelli che preferisco, perchè vengono dal cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già. Specie da parte dei bambini.

      Elimina