mercoledì 23 maggio 2012

Pro e contro

Dal momento che ho bisogno di sdrammatizzare un po' tutta questa faccenda del terremoto, ho deciso che farò un elenco dei pro e dei contro che tale evento catastrofico mi ha portato.

Pro:
1) quindici giorni almeno a casa dal lavoro, dandomi tempo per fare alcune cose che rimandavo sempre e per stare con le gnome;
2) cassa integrazione pagata all'80% (meglio di niente!);
3) un sacco di tempo per il blog.

Contro:
1) paura persistente, ansia costante, allerta sempre, stanchezza e sonno inestimabili;
2) senso di impotenza e precarietà infiniti;
3) cassa integrazione per almeno quindici giorni, il che significa che la busta sarà leggermente più scarsa, vanificando i calcoli al centesimo a cui la crisi costringe;
4) i movimenti tellurici stanano dal terreno animali che non ci si vorrebbe mai trovare in terrazza, come un topo di dieci centimetri, coda esclusa, che la mitica Catta (della stessa grandezza della bestiaccia, o forse meno) ha rintanato in un angolo, e che è poi stato brutalmente assassinato da una scopa impazzita;
5) si è rotto lo scarico della lavastoviglie, probabilmente perchè estirpato dalla sua sede dalla scossa più grossa, allagando la cucina al primo utilizzo post-terremoto.

Come prevedibile, i contro superano i pro: anche se notoriamente io cerco sempre il lato positivo delle cose, stavolta mi è un tantino difficile.
Nonostante ciò, però, riesco a trarre una conclusione che può essere definita "istruttiva": non ci si deve mai dare per persi, le cose cambiano molto in fretta e in modo imprevedibile; e sopratutto, bisognerebbe vivere ogni giorno come se  fosse l'ultimo, e cercare di estrapolare anche quel poco di buono che c'è, sempre e comunque.


Per finire, in ricordo di una grande persona, a venti anni dalla sua morte:

“Chi tace e chi piega la testa muore ogni volta che lo fa, chi parla e chi cammina a testa alta muore una volta sola.” Giovanni Falcone.

18 commenti:

  1. cioè mi piaci, no mi piaci, mi piaci proprio!
    Un abbraccio ancora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! ...sto gongolando da quanto mi fanno piacere i tuoi complimenti!!!
      Graziegraziegrazie!!!!

      Elimina
  2. Speriamo smettano alla svelta ste scosse...... Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 16.18, cioè due minuti fa, un'altra...

      Elimina
  3. Brava! Reagire positivamente è sempre una bella cosa.
    E in tutto questo hai trovato anche il tempo per rivolgere il pensiero a Falcone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sua forza superava anche il terremoto...mi sembrava doveroso.

      Elimina
  4. Non è la "quantità" ma la "qualità dei pro"! Vuoi mettere stare a casa 15 giorni con le gnome, a leggere blog, scrivere, commentare, lavare piatti (sic!) ;)))!
    Un abbraccio Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ieri è venuto il tecnico: si è solo danneggiato il tubo di scarico, quindi laverò piatti per poco!

      Elimina
  5. Tra i pro puoi metterci che siete invitati a casa mia finchè la situazione non si sistema...però io vivo quasi in campagna e i topi da 20 cm (senza coda) sono all'ordine del giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto che anche stanotte si è ballato, dimmi dove abiti, che i topi sono il meno!!!
      In caso di emergenza piombo lì con tutta la truppa!!!

      Elimina
  6. Ma la gatta che prende il topo devi assolutamente metterla tra i pro!! Pensa senza...
    Un abbraccio (traballante?) ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La gatta è stata elogiata per ore...

      Elimina
  7. dei pro ce n'è uno che proprio mi aggrada...e cioè: più tempo per il blog!!!!!! evvvaii!!!!! no perchè è proprio bello stare in tua compagnia! sappilo!!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Ma voi mi elogiate troppo: va a finire che mi ingrasso...

      Elimina
  8. Beh, la somma algebrica non vale mica, conta la somma ponderata dove i pesi del positivo valgono molto di più! Poi aggiungo ai pro: potete sempre cuocere le uova su quelle fantastiche bolle di argilla!! Scherzi a parte, ti sono vicina, e spero che questo incubo finisca presto. Un abbraccione grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che non so se esce roba calda o fredda...nessuno mi ha detto niente in merito alla temperatura di questo blob...

      Elimina
  9. Ti sono vicina...chissà che spavento...Credo che la cosa peggiore sia realizzare la precarietà di tutta la nostra esistenza,e le abitudini e routine che in certi giorni ci fanno impazzire,diventano una piacevole coccola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione: non vedo l'ora che mi chiamino al lavoro. Ho dato la mia disponibilità ad andare ad aiutare a rimettere in sesto, non appena si può entrare...

      Elimina