sabato 14 luglio 2012

Desolante

Desolante, rientare nel posto in cui lavori, vedendo tutto in uno stato di caos improponibile, ma esserne comunque contenta, perchè vuol dire che tra un po' tutto tornerà alla normalità, con la solita routine, ma un po' più tollerata.
Perchè è assodato che ti accorgi di quanto ti manca qualcosa, quando non ce l'hai più.
Molti si accorgono ora che il loro tanto odiato lavoro non è poi così male, che si sta bene, anche se si sono sempre ostinati a negarlo. Anzi, ben vengano gli straordinari e gli orari strambi, le alzataccie e le faticate.
A me, il mio lavoro è sempre piaciuto, specialmente quello che faccio da 12 anni, ma anche prima, difficilmente sputavo nel piatto in cui mangiavo. Poi, ci sta che si aspiri sempre al meglio.

Desolante, però, vedere di come le fatiche di tante persone possano essere ridotte ad un cumulo di macerie sconclusionate da uno stupido e improvviso, caotizzante e impaurente, destabilizzante e banale evento naturale.

P.S. : comunicazione di servizio.
Pare che avrò molto meno tempo per scrivere qui, quindi avverto i miei 29 lettori che i post saranno temporaneamente saltuari, cioè scriverò quando posso!
Ma scriverò, non preoccupatevi! Per me questa è una terapia!

9 commenti:

  1. bentornata alla giust'amata normalità...

    RispondiElimina
  2. Buon lavoro e scrivi. La sera, la notte, la mattina, ma scrivi. Noi siamo qui...

    RispondiElimina
  3. Buon lavoro e scrivi. La sera, la notte, la mattina, ma scrivi. Noi siamo qui...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena mi si presentano due minuti liberi...

      Elimina
  4. Buon rientro e vedrai che soddisfazione "rimettere in piedi ciò che è caduto"! :))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il più è sperare che non ri-cada!!
      Grazie per l'augurio!

      Elimina